PIAGGIO SULLE ALI DELLA MEMORIA- INTERVISTA A L. VOLPI, L.GUIDO ED O. GHIZZONI

Di Cristina Traverso Barrera

Luciano Volpi in Piaggio dal 1979 al 2007 ci racconta la sua carriera e lavoro, ha studiato ingegneria per la sua passione nelle materie scientifiche e la possibilità di lavoro.

Non pensavo alla Piaggio perche io mi sono laureato in ingegneria elettrotecnica e la piaggio essendo un’industria metalmeccanica va pochissimi ingegneri elettrotecnici, chiaramente mi sarebbe interesato a entrare in Piaggio prima perchè amo Finale e quindi come tutti i liguri sono legato al mare, e poi perchè era una realtà molto forte, nel 79 sono stato assunto percchè serviva un capo della manuntenzione, sono intrato all’ufficio macchine impianti sia per supportare la produzione motoristica che del velivolo P180.

Inoltre ci racconta la crisi degli anni 90 e anni 2000 era estremamente importante dimostrare che l’azienda poteva ancora funzionare.

c’era uno spiritu direi di fratellanza in tutto lo stabilimento perchè c’era veramente uno scopo comune che era quello di sopravvivere.

Intervista a Luigi Guido

In Piaggio dal 1957 al 1992 ci racconta la profesionalità della Piaggio

Piaggio era una sicurezza, ha dato la possibilità a persone come me che non hanno potuto studiare di diventare un qualcosa, ho girato l’Italia per sostituire pezzi di motori, devo essere grato alla Piaggio.

sono intrato nell’ hangar perchè era forse il periodo che c’era più bisogno come manodopera e mi hanno affiancato a una bravissima persona che era un montatore motorista e mi ha aiutato per il primo anno, la Piaggio dava la possibilità di conoscere i vari reparti e di creare dei buoni operai.

Intervista Orazio Ghizzoni

In Piaggio dal 1956 al 1961 e dal 1969 al 1991

Nella sua carriera come ingegnere si è interessato su un velivolo che era in costruzione in quei tempi, ha iniziato il suo lavoro in Piaggio dopo 8 mesi di essersi laureato.

I miei primi contatti con la piaggio sono stati ad un reparto controllo di collaudo e poi sono andato in un ufficio praticamente di controllo della produzione, sono stato in Piaggio fino al 61, poi è intervenuta una crisi terribile, sono andato a Milano e ho fatto diverse esperienze da ingegnere, lavoravo con un’azienda importantissima americana e ho fatto esperienza, poi sono tornato in Piaggio nel 68 e mi sono interessato subito nel controllo produzione.

Oltre alle sue esperienze ci racconta la filosofia, produzione, e i limiti della Piaggio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: